Collegno: la nostra città

 

Si trova su di un terreno di origine alluvionale, tra Torino ad est e Rivoli ad ovest, al termine della Val di Susa, ed a pochi chilometri dalle Alpi, alle pendici del Monte Musinè.

Collegno nasce duemila anni fa al tempo dei romani come stazione di posta (mansio) a cinque miglia da Torino, lungo la via del Moncenisio per la Francia, la località anticamente era appunto chiamata con il nome di Ad Quintum. Si trovano ancora oggi, nei basamenti della attuale Chiesa San Massimo i resti della chiesa protoromanica di allora, ed una raccolta di oggetti archeologici di età romana reperiti sul territorio comunale sono oggi custoditi presso il Museo di Antichità di Torino.

Nel periodo di dominazione Longobarda, come rinvenuto durante gli scavi per la metropolitana, nell’area dell’attuale Campo Volo si trovava un piccolo insediamento longobardo ed una necropoli; successivamente nell’alto medioevo lo sviluppo urbanistico del villaggio, abbandonata la mansio e passate le invasioni barbariche, subì il processo di accastellamento comune all’alto medioevo piemontese, e così il villaggio si concentrò intorno al Castello costruito intorno all’anno mille su un’altura scavata da un’ansa della Dora Riparia; resiste ad oggi di quel manufatto una torre a pianta quadrata, mentre il resto dell’edificio è un pregevole palazzo di gusto barocco stratificato su diversi ampliamenti e rimaneggiamenti successivi a demolizioni e ricostruzioni eseguite nel corso dei secoli.

Il territorio di Collegno è prevalentemente pianeggiante, ed è solcato dal fiume Dora Riparia nel tratto terminale del suo percorso.La fascia territoriale compresa tra le due sponde del fiume è oggi parte integrante del Parco Agronaturale della Dora, che la Città di Collegno condivide con i comuni di Alpignano, Pianezza e Torino. Questa area protetta è in parte un relitto boschivo planiziale, ed in parte terreno agricolo; è qui interessante notare la parcellizzazione dei terreni, suddivisi in lotti delimitati dalle cosiddette “bealere” ovvero i canali di irrigazione che prendono acqua dalla Dora stessa per l’irrigazione delle colture. Le bealere, hanno una antichissima origine che deriva dal basso medioevo.

In tempi moderni Collegno si espanse lungo l’asse di Corso Francia. Tale espansione è stata favorita anche dalla presenza di diversi insediamenti industriali, prevalentemente tessili e siderurgici, che qui si erano insediati.

È emblematico a tale proposito il caso delle manifatture del Villaggio Leumann. Questo insediamento industriale e residenziale fu progettato e realizzato ex novo lungo Corso Francia, agli inizi del ‘900, dal magnate svizzero Napoleone Leumann che qui costruì, in collaborazione con l’architetto Pietro Fenoglio un villaggio operaio con chiesa, stazione, convitto delle operaie, mense, scuole ed altre attrezzature al servizio della comunità. Questo è un caso unico in Italia, insieme ad uno analogo presso Como, di realizzazione urbana secondo i criteri sociali dell’architettura internazionale della Città Giardino, a pianta ortogonale e villette bi-trifamiliari per le residenze di chiaro gusto nordeuropeo e servizi in loco per gli utenti che erano i dipendenti dell’attiguo cotonificio. L’espansione urbanistica ebbe un’accelerazione nel corso degli anni ’60 del Novecento e l’edificato arrivò a fondersi con quello torinese. La porzione di territorio comunale oggi più densamente abitata è il quartiere Borgata Paradiso che ospita diverse costruzioni edili recenti e si sviluppa prevalentemente nell’area attigua all’asse di corso Francia lungo il quale non c’è oggi soluzione di continuità tra Collegno e la vicina Torino.

Per sapere cosa visitare nella nostra città e per reperire ulteriori informazioni sulla stessa consultare il sito del comune di Collegno nella seguente sezione http://www.comune.collegno.to.it/citta/storia-tradizioni.html

 


Powered by Buildforyou - Creazione siti web

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by: video game | Thanks to seo services, seo service and Etiketten drucken