News Collegno: attenzione al Velox!

È operativo in Viale Certosa il nuovo autovelox autorizzato dalla Prefettura. L’impianto funziona 24 ore su 24, nel tratto tra corso F.lli Cervi e via Manzoni, in modalità automatica (senza la presenza di agenti). Il limite massimo di velocità e fissato una 70 km/h. Qui de seguito una serie di informazioni utili:

Nel caso si superi il limite di velocità di:

– Non oltre 10 km/h sanzione di 39 euro

– Oltre 10 km/h e non oltre 40 km/h sanzione di 159 euro + 3 punti

– Oltre 40 km/h e di non oltre 60 km/h sanzione 500 euro + 6 punti

– Oltre 60 km/h sanzione di 779 euro + 10 punti + sospensione pat da 6 a 12 mesi

 

La sanzione è aumentata di un terzo se commessa dopo le ore 22.00 e prima delle ore 7:00 la decurtazione dei punti patente è il doppio per i neopatentati (infrazioni commesse nei primi tre anni dal rilascio della patente). Gli importi delle multe sono riferite al pagamento in misura ridotta se effettuato entro 60 giorni dalla notificazione. Da 61º giorno la sanzione aumenta diventando la metà del massimo (in sostanza raddoppia)

 

Se si riceve la notificazione del verbale:

Sul verbale che verrà notificato al proprietario del veicolo sopraindicato sarà indicato, nei casi previsti, l’obbligo di fornire i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione, alla fine di procedere alla decurtazione punti. Il proprietario del veicolo potrà quindi decidere di:

1)   comunicare tali dati indicando se stesso come proprietario e conducente oppure indicando e facendo firmare il modulo allegato al verbale all’effettivo conducente diverso proprietario.

2)   Non comunicare tali dati: in questo caso non vi sarà alcuna decurtazioni di punti dalla patente ma verrà elevato in automatico un altro distinto verbale per violazione dell’articolo 126 bis per l’importo di euro 269.

Si rammenta che l’obbligo di comunicare i dati patente sussiste in ogni caso: (salvo giustificato e documentato motivo) sia che il proprietario coincida con l’effettivo trasgressore sia che il proprietario paghi il verbale per la velocità. Non costituisce giustificato motivo il “non ricordare” chi fosse alla guida del proprio veicolo in quanto il proprietario (comprese le aziende) hanno l’obbligo di verificare sempre l’identità del soggetto a cui viene che affidato il proprio mezzo.

 

(fonte Collegno Informa del 30/08/2012)


Powered by Buildforyou - Creazione siti web

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by: video game | Thanks to seo services, seo service and Etiketten drucken