RIFLESSIONI POSTBALLOTTAGGIO DEL 25.06 A CURA DI DARIO LORENZONI.

 

 

2017-07-03-PHOTO-00001146

 

Ieri si sono conclusi i ballottaggi per l’elezione dei sindaci a cui non era bastato il primo turno. L’aspetto più rilevante e certamente preoccupante, per quanto mi riguarda, è la desertificazione degli elettori. Certo il periodo vacanziero non ha aiutato, ma le percentuali sono davvero molto basse. La mia sarà un’analisi controcorrente, ma io non vedo vincitori. Da anni ormai il paese e diviso, sostanzialmente, in tre: centrosinistra (PD), centrodestra (FI-Lega) e M5S. In conseguenza della pessima gestione della capitale d’Italia, al primo turno il movimento di Grillo ha perso una valanga di voti, non vincendo quasi da nessuna parte e rimanendo fuori dai ballottaggi. 

Risulta evidente  a chiunque frequenti la rete, che la “pancia” del movimento è animata soprattutto da livore e disprezzo nei confronti del PD. Un odio che va oltre la razionale critica politica; e risultava altrettanto evidente immaginare che, di fronte ad una scelta tra PD e FI-Lega, gli elettori del M5S avrebbero votato quasi tutti per i secondi, con i quali condividono certamente molto in termini di ideologie, basti pensare alle convergenze sui temi dell’immigrazione, su quello della gestione dei campi nomadi e, come si è visto a Torino, sulla gestione dell’ordine pubblico. Era dunque prevedibilissima una affermazione del centro destra, che ha potuto attingere dal grande serbatoio M5S, ma se fossi in Berlusconi non canterei vittoria: quei voti sono solo “in prestito”, una reazione dovuta al contesto, e sono pronti a tornare dal padrone (Grillo). 

Anche qui a Grugliasco, se avessimo dovuto affrontare il ballottaggio, il PD avrebbe certamente faticato parecchio, dovendo affrontare un centro destra di per sé non così aggregante, ma che avrebbe senza dubbio ricevuto la spinta rabbiosa degli elettori M5S, pronti a tutto, pur di non far vincere il centro sinistra. Ritengo quindi fondamentale il grandissimo impegno e la fatica spesi dal Sindaco e da tutto il partito, che ha consentito una vittoria immediata, fondamentale per non finire in mano a persone impreparate o inadeguate, o ad un centro destra che fino ad oggi, più che ad un sincero liberismo capitalista, in Italia ha dato prova di vicinanza ad affarismo torbido e clientelare.

 

Dario Lorenzoni


Powered by Buildforyou - Creazione siti web

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by: video game | Thanks to seo services, seo service and Etiketten drucken