FESTA DELL’UNITA’ 2018 A COLLEGNO: 25 MAGGIO – 3 GIUGNO, VI ASPETTIAMO!!!

Volantino A5

Tradizionalmente la festa dell’unità cittadina aveva l’obiettivo di creare aggregazione e momenti di confronto all’interno del nostro partito e con la cittadinanza. Quest’anno ancora di più rispetto a gli altri anni credo si debba sottolineare l’importanza di questi due valori su cui si è sempre fondata la festa. L’aggregazione e il confronto costante sono stati da sempre la base del nostro agire politico e questo ha sempre favorito il dialogo e fatto si che i nostri valori, emergessero in ogni dibattito, in ogni confronto.

Il Partito Democratico non ha mai smesso di confrontarsi con gli elettori e mai lo farà. Obiettivo di questa festa sarà intensificare ancora di più questi momenti di dialogo, ecco perché nella festa che si svolgerà a Collegno presso la Bocciofila “G.B. La Certosa” di via del Brucco 2, dal 25 maggio al 3 giugno, abbiamo previsto dibattiti e confronti aperti con i cittadini, uniti a momenti di festa e goliardia, perché quelli non dovranno certo mancare dato che parliamo pur sempre di una festa.

Crediamo fortemente nel nostro modo di fare politica e la nostra Città ne è testimone. I risultati raggiunti a Collegno in questi quattro anni di amministrazione sono lo specchio di ciò che un’amministrazione di centrosinistra è riuscita a realizzare con forza, passione e partecipazione di tutti i suoi cittadini. Non abbiamo la presunzione di essere perfetti né di possedere la bacchetta magica di chi propina soluzioni semplicistiche e fantasiose, ma siamo consapevoli di metterci sempre la serietà e l’impegno che la nostra Città merita.

Crediamo però che nel percorso di crescita della nostra Collegno sia fondamentale il contributo e la responsabilità di ogni cittadino, lo dice il nostro programma elettorale “Collegno impegno comune” e noi lo pensiamo fortemente. Dal 25 maggio al 3 giugno vieni anche tu alla Festa dell’Unità di Collegno, le tue idee sono importanti, la tua volontà di realizzarle ancora di più. Ti aspetto!

 

Gianluca Treccarichi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *