UN CAFFE PARLANDO DI VIA BARDONECCHIA.

Con questo caffè pre-zona rossa, ho avuto modo di conoscere Vito. I social ci hanno messo in contatto per alcune segnalazioni inerenti dei ripristini stradali a Terracorta.Ho avuto occasione di conoscere un cittadino attento con il quale ho avuto un confronto costruttivo da cui trarre importanti spunti.Uno dei temi affrontati è stata la nuova viabilità di via Bardonecchia. Una novità per il nostro territorio, un modo nuovo per rallentare la marcia sulla via a seguito anche delle numerose segnalazioni ricevute dai cittadini che ne lamentavano una percorrenza un po’ troppo “allegra”. Fino ad oggi abbiamo verificato che la proposta è riuscita a rallentare il traffico ma con qualche inconveniente: la segnaletica stradale, in alcune occasioni è stata abbattuta da chi purtroppo ha percorso la via facendo poca attenzione. Cerchiamo ogni giorno di trovare soluzioni innovative e alternative quando possibile, per risolvere i problemi di cui abbiamo notizia in città. La nuova struttura di via Bardonecchia è un’alternativa ai classici dossi, ma come altre soluzioni può funzionare se ciascuno di noi fa la sua parte, nel rispetto delle norme. La realizzazione è stata ultimata ed ha il valore aggiunto di dare a ciascuno il proprio spazio sulla strada, i pedoni, la mobilità alternativa ed i veicoli a motore anche alla luce del fatto che proprio questo tratto sarà interessato dalla nuova SCM1 il percorso ciclabile che collegherà Alpignano a Torino passando su Collegno per 7 km.

Raccomandiamo come sempre prudenza alla guida al fine di evitare rischi per se e per gli altri

#scm1#collegno#mobilitasostenibile#viabardonecchia#uncaffeconlassessore

Add Comment