AREE GIOCO INCLUSIVE: UNA PRIORITA’ PER LA NOSTRA CITTA’.

Accessibilità e inclusività nelle nostre aree gioco sono e resteranno una priorità per la nostra Amministrazione. Da sempre abbiamo dimostrato particolare sensibilità su questo tema che è stato uno dei punti del nostro programma elettorale, diventato poi programma di governo. Per noi curare l’arredo urbano e nello specifico le aree gioco destinate ai più piccoli, resterà un punto su cui continuare a lavorare con attenzione. Crediamo che curare questi spazi sia assolutamente fondamentale perché significa valorizzare i momenti di svago di tutti ed in special modo dei bambini.

Gia nel 2016, la passata Amministrazione aveva provveduto a dar seguito a gli indirizzi contenuti in una mozione consiliare proposta dai gruppi di maggioranza di cui ovviamente il Partito Democratico faceva parte, dal titolo “Parchi inclusivi per tutti”. Fu una mozione condivisa anche dai gruppi di minoranza e fu approvata con voto unanime del Consiglio Comunale.

A seguito di quel documento si è continuato a lavorare per migliorare diverse aree gioco in città e furono predisposti numerosi interventi, anche grazie ai fondi derivanti dal Bando Periferie, che la nostra Amministrazione riuscì ad aggiudicarsi. Si realizzarono alcuni spazi ad oggi molto apprezzati dai nostri cittadini a seguito di un investimento pari a 250.000 euro che creò aree interamente accessibili anche ai bambini diversamente abili. Tra questi menzioniamo il giardino Matanzas, il giardino Neubrandeburg, due interventi ai giardini di C.so Antony, un importante intervento in P.zza Che Guevara ed altri due nei giardini Falcone-Borsellino e in via della Croce.

Gli interventi sono stati predisposti anche di recente e si sono resi necessari per sostituire integralmente alcune vecchie installazioni che avevano fatto il loro tempo, per lasciare spazio a nuove attrezzature. E’ il caso dei giardini di via Rossini intitolati a Guido Rossa, rigenerati grazie ad un investimento di 35.000 euro. Si continuerà su questa scia e infatti abbiamo già predisposto per i prossimi mesi la realizzazione di un’area davvero innovativa all’interno del Parco Carlo Alberto dalla Chiesa, che vedrà la luce (covid permettendo) prima dell’inizio dell’estate. Questa realizzazione, insieme ad altre che verranno realizzate nei prossimi mesi, vuole essere una delle nostre risposte alla grave pandemia che ha colpito il mondo e inevitabilmente anche la nostra Città. Continua ad essere un periodo molto difficile per tutti, ma nonostante le difficoltà abbiamo scelto di non rimanere fermi, continuando a migliorare quegli spazi che nella nostra Collegno sono dedicati alla spensieratezza, le nostre aree gioco, con la speranza che potranno essere presto di nuovo affollate di bambini sorridenti.

Come sempre a Collegno viene data grande attenzione alle normative e tutte quelle che regolano queste nuove installazioni, sono ovviamente rispettate, predisponendo tutti quegli accorgimenti che sono fondamentali come la pavimentazione antitrauma, laddove necessaria, e l’esposizione delle schede descrittive delle attrezzature che ne fanno comprendere le modalità di utilizzo. Si continuerà a porre anche particolare attenzione al tema dell’ecosostenibilità di queste strutture. Le nostre forniture rispettano i CAM criteri ambientali minimi, imposti dal Codice degli appalti e sono quindi realizzati con materiali interamente riciclabili (acciaio e HPL un materiale composto da carta e resina).

Le soluzioni in città non mancano e quasi tutte le aree gioco sono dotate di attrezzature utilizzabili da bambini con disabilità sia autonomamente sia accompagnati da un adulto. Un esempio in tal senso è proprio “Il Parco per tutti”, riportato nella foto, situato all’interno del Parco Generale Carlo Alberto dalla Chiesa. Le schede descrittive delle nostre aree sono publicate sul nostro sito internet e sono raggiungibili a questo link.

Un impegno costante quindi che perdurerà con responsabilità nel programmare i prossimi interventi, seguendo la nostra programmazione in modo attento e preciso.

Add Comment