LA NUOVA VIABILITA’ TRA VIA BLIGNY E VIA VANDALINO.

E’ stata una serata molto partecipata quella di martedì, organizzata dal Comitato di Quartiere di Borgata Paradiso, in cui sono intervenuti molti cittadini per conoscere il nuovo progetto che modificherà la viabilità di via Bligny, via Vandalino, via Podgora e via Sabotino. Un progetto finanziato con fondi dedicati a questo scopo derivanti dal Bando ViVo che ha visto realizzare, non solo a Collegno, ma in tutta la zona ovest importanti progetti connessi alla mobilità sostenibile, insieme ai comuni della zona con la regia della società Zona Ovest srl. Una realizzazione molto importante al quale stiamo lavorando da tempo, che ci consentirà di dare delle risposte concrete al quartiere a quelle che sono alcune problematiche che riguardano queste strade. Nel periodo antecedente all’approvazione del progetto, ho avuto modo di confrontarmi con i commercianti dell’area, con il Comitato di Quartiere attraverso alcune passeggiate dedicate e con diversi cittadini che, dopo essersi documentati mi hanno chiesto direttamente un incontro per parlare del progetto.

Il problema maggiore su la via Bligny è rappresentato dalla presenza di marciapiedi troppo stretti, che non tutelano a nostro giudizio in modo corretto i pedoni, l’utente debole della strada. Nasce da questa necessità la volontà di rendere la via Bligny a senso unico di marcia in direzione di Grugliasco. Questo ci consentirà di guadagnare maggiore spazio da dedicare al transito dei pedoni su dei marciapiedi più ampi rispetto a quelli esistenti. Gli interventi che si realizzeranno sulla via ci consentiranno di applicare il nostro programma PEBA (Piano per l’eliminazione delle Barriere Architettoniche) su tutta la via costruendo marciapiedi e passaggi pedonali più sicuri e protetti. L’intervento verrà realizzato anche in attuazione della nostra Agenda della Mobilità, il programma che ci siamo dati per coordinare gli interventi stradali sul nostro territorio. Anche in questo caso daremo a ciascun utente della strada un’area in cui transitare in sicurezza. Non solo uno spazio per i pedoni più ampio e sicuro ma anche una corsia ciclabile dedicata alla mobilità alternativa all’auto, che sarà monodirezionale e percorrerà tutta la via Bligny, da C.so Francia fino a via Vandalino. Questo intervento verrà realizzato senza ridurre i posti auto, che da 74 passeranno a 80, realizzando quindi un sensibile aumento degli stalli a disposizione.

Durante la fase progettuale ma anche durante la serata di incontro con i cittadini organizzata dal Comitato di Quartiere, ci è stato segnalato che la via Vandalino viene percorsa purtroppo troppo spesso a velocità troppo sostenuta. Per questa ragione si provvederà a distorcere le corsie di percorrenza, come è accaduto ad esempio in via Bardonecchia, per provare a ridurre la velocità senza l’ausilio di ulteriori dossi. La via rimarrà percorribile in direzione Torino e da Torino, ma i parcheggi sul lato di Collegno (nord) saranno avvicinati al centro della strada andando a creare una corsia ciclabile che ci permetterà di continuare il percorso da via Bligny per tutta la via Vandalino, senza soluzione di continuità. In questo modo i diversi percorsi dedicati alla mobilità sostenibile saranno collegati tra loro: all’altezza di C.so Montello si realizzerà il collegamento con SCM1, a sud con Grugliasco e con l’area del controviale di C.so Francia in direzione di Torino a nord, attraverso la predisposizione di due bike lane su via Podgora e su via Sabotino, che diventeranno percorsi condivisi tra auto e bici su strada a velocità ridotta di 30 km/h. Dal controviale sarà quindi possibile collegarsi all’altro percorso ciclabile che è in fase di realizzazione, su via Leopardi, nella parte iniziale con delle bike lane e con una corsia ciclabile riservata nell’ultimo tratto della via, dopo la Clinica della Memoria. Da quel punto si potrà giungere fino alla ciclabile in direzione di Torino da una parte e verso il Parco della Dora dell’altra. Dal punto di vista della percorrenza veicolare la via Vandalino modificherà la corsia verso Torino che sarà ubicata sul lato di Grugliasco sfruttando lo spazio adibito oggi a controviale.

Stiamo ragionando di adottare alcune modifiche viabili anche all’area tra via Crimea, Via Adamello e via Torino per rendere più fluida la circolazione in quel punto, anche alla luce delle modifiche previste alla via Bligny e alla modifica della via Adamello che diventerà una via chiusa appena la scuola Matteotti sarà conclusa. Vorremmo rendere la via Adamello a doppio senso di circolazione e creare una nuova area di parcheggio di fronte all’attuale palestra Orange in grado di ospitare circa 14 nuovi posti auto, utili soprattutto per gli esercizi commerciali nell’area. La modifica della via Adamello, che ci piacerebbe diventasse a doppio senso di marcia, imporrà un divieto di sosta sul lato di Rivoli consentendo la sosta sul lato in direzione di Torino. Sempre su questo lato ci piacerebbe creare un’area di carico e scarico utile per gli esercizi commerciali dell’area.

Ogni cambiamento sappiamo che comporterà un cambio nelle abitudini per diversi cittadini, tuttavia crediamo che in quest’area, per il bene collettivo siano necessari alcuni importanti cambiamenti e sia importante provare a realizzare delle soluzioni che migliorino la viabilità e la morfologia della strada. Questa zona di Borgata Paradiso sta cambiando rapidamente e l’arrivo della nuova scuola Matteotti è un esempio in questo senso, ogni innovazione riteniamo debba essere accompagnata con attenzione, con provvedimenti in grado di migliorare il contesto generale. Continueremo in questa direzione per rendere sempre più bella e moderna la nostra Collegno.

Di seguito nella galleria dell’immagini, è possibile visionare le tavole del progetto appaltato, con le cartine di via Bligny, via Sabotino, via Podgora e via Vandalino.

Add Comment